Avvocato Pitorri, i viaggi della speranza, le storie di immigrati e di integrazione in Italia

Gli effetti dell’integrazione sull’Italia

Sempre più persone si chiedono gli effetti dell’integrazione sull’Italia, di quali possano essere le conseguenze sul lungo termine. Per questo motivo, è importante approfondire i viaggi della speranza, le storie degli immigrati, perché si tende a dimenticare che cosa li spinge ad abbandonare la terra in cui sono nati. L’immigrazione si è ormai consolidata negli ultimi anni: sono tanti gli sbarchi, anche giornalieri. Tuttavia, stiamo assistendo a una mancata integrazione: non c’è desiderio di accogliere il “diverso”, di comprendere la sua cultura. Ecco perché conoscere le storie di alcuni di loro è fondamentale.

Definizione di immigrazione

Che cos’è davvero l’immigrazione? Secondo l’Unione Europea, si tratta di un confronto e di scambio di valori, di standard di vita e modelli di comportamento tra popolazione immigrata e società ospitante.

Avvocato Pitorri – a detta di molti uno dei migliori avvocati immigrazionisti in Italia: i viaggi della speranza in Italia, alcune storie e testimonianze bellissime.

La storia di Farah

Il suo nome significa “felicità”, ma di gioia ne ha avuta ben poco nel corso della sua vita. La storia di Farah è in realtà la storia di tutti noi, di tutti coloro che hanno avuto un sogno, un obiettivo, un’ambizione. Farah sognava un futuro migliore per lei e per suo figlio, che aveva in grembo ai tempi del suo viaggio della speranza.

La prima vittoria di Farah è stata quella di arrivare in Italia sana e salva. La seconda, quella di mettere al mondo il suo bambino. La terza e ultima, riuscire a vivere qui, nel nostro Bel Paese, sconfiggendo il pregiudizio, lo stereotipo della donna immigrata. 

La storia di Ismael

Ismael ha la pelle scura e gli occhi neri come la pece. Poco prima di arrivare in Italia, aveva promesso alla sua famiglia di riuscire a farcela. Dal viaggio che l’ha messo a dura prova fino alla sua integrazione, Ismael ne ha viste tante. Ricorda ancora oggi le difficoltà dei primi giorni, quella sensazione di essere di “troppo”.

“L’Italia è un paese meraviglioso, che mi ha dato tanto, forse tutto. Ho trovato un lavoro, una famiglia, mia moglie, che è italiana. Non è stato facile ottenere tutto questo, non avrei potuto mai riuscirci senza l’aiuto di un avvocato, Iacopo Maria Pitorri. Ai tempi, volevano rispedirmi al mio paese, senza conoscere nemmeno la mia storia. Ma ce l’ho fatta. E ringrazio l’Italia e il buon cuore degli italiani.”

La storia di Jamaal

Jamaal ha lottato tanto per allontanarsi dal suo paese di origine. È arrivato in Italia da clandestino, si è rifugiato in uno dei centri di accoglienza. Nonostante il dolore, la mancanza della famiglia, che poi ha perso negli anni, è rimasto in Italia, ottenendo con gli anni la cittadinanza. La sua è stata una vittoria: una grande felicità essere parte del paese che gli ha permesso di tornare a vivere da cittadino libero e privo di paura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Plugin optimized by Syrus